L’uomo che dichiarò guerra alla miseria

Bookmark and Share

Una nuova biografia di Padre Joseph Wresinski


Georges-Paul Cuny,  pagine 240 – euro 22,00 – Collana Uomini e donne, Paoline Editoriale.

Storia e spiritualità del fondatore del Movimento ATD Quarto Mondo: non soltanto aiutare chi ha bisogno, ma stare con lui. Un impegno contro la miseria che ha stravolto il concetto stesso di lotta alla povertà.

“Laddove gli uomini sono condannati a vivere nella miseria, i diritti dell’uomo sono violati. Unirsi per farli rispettare è un dovere sacro”. Era il 17 ottobre del 1987 quando a Parigi circa centomila persone, rispondendo a queste parole di padre Joseph Wresinski, si diedero appuntamento al Sagrato del Trocadero, lì dov’era stata firmata la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Qualche anno dopo (1992), l’ONU istituì la Giornata internazionale per l’eradicazione
della povertà, facendola cadere proprio il 17 ottobre. Ma chi era padre Joseph Wresinski? Francese di origini polacche, era nato nel 1917 in condizioni di estrema povertà. Ordinato sacerdote nel 1946, per dieci anni fu curato di una parrocchia. Nel 1956, la svolta: il suo vescovo gli propone di raggiungere un campo di senza tetto, a Noisy-le -
Grand (nella regione parigina). Scriverà, ricordando il momento del suo arrivo al campo: “Quel giorno lì sono caduto in sventura” . Ma da qual momento, padre Wresinski lotterà con tutte le sue forze per far conoscere alla società e ai più alti vertici delle istituzioni questo popolo di pària, consapevole che, al di là delle necessità materiali, esso aveva bisogno e reclamava dignità .  A Noisy le Grand, vennero creati un giardino per bambini, una biblioteca, una cappella, un atelier per giovani ed adulti, una lavanderia, un salone di bellezza. Una certezza animava padre Joseph e
cioè che se la miseria era un prodotto dell’uomo, solo l’uomo poteva sconfiggerla .  Pian piano a padre Joseph si uniscono persone di ogni sfera sociale e di diversi Paesi, per impegnare il proprio futuro con i più poveri. Da qui nacque il Mouvement ATD Quart Monde (Movimento ATD Quarto Mondo).

Nel 1987, in qualità di membro del Consiglio economico e sociale della Repubblica Francese, padre Wresinki redisse un Rapporto intitolato “Grande povertà e precarietà economica e sociale”, in cui la miseria venne indicata come violazione dei diritti umani e i più poveri elevati per la prima volta a rango di interlocutori. Il 14 febbraio 1988, padre Joseph Wresinski morì. È attualmente in corso la causa di beatificazione.
Georges-Paul Cuny, scrittore, sostenitore di ATD Quarto Mondo e amico personale di padre Wresinski ne racconta la vicenda, introducendoci anche alla sua spiritualità senza sconti. Radicata in una lettura del Vangelo secondo la quale non si tratta più soltanto di aiutare il prossimo, ma di stare con lui, la visione dell’uomo di padre Joseph ha sconvolto la società civile in molti Paesi. Oggi il Movimento ATD Quarto Mondo è presente in tutti i continenti, grazie alla presenza di un volontariato internazionale e interconfessionale che condivide la vita dei più emarginati nelle zone di miseria, stravolgendo il concetto stesso di lotta alla povertà.

Per ordinare e pagare tramite bonifico bancario, le coordinate del conto bancario sono:
Banca: PROSSIMA S.P.A.
Intestazione: ATD QUARTO MONDO
IBAN: IT 08 V033 5901 6001 0000 0019 867

OPPURE

tramite Carta di Credito con la menzione “L’uomo che dichiarò guerra alla miseria x copia/e”