Messaggio di Natale 2015

Bookmark and Share

 

«Quel che i più sfavoriti cercano, è la considerazione. Chi l’ha sempre avuta, non immagina che significhi non averne. Essere onorati rinnova una vita».

Padre Joseph Wresinski, 1976

 

Cari amici,

 

Ci sono decorazioni luccicanti, luci, risa, canti, grida di gioia…

Nella casa d’accoglienza di Frimhurst in Inghilterra,in mezzo alla sala, Babbo Natale troneggia da una grande poltrona.Con la sua barba di cotone bianco, il suo berretto rosso calato sugli occhiali, è fiero e così felice!I bambini con gli occhi scintillanti si arrampicano sulle sue ginocchia, vogliono essere fotografati con lui.Poi è la volta dei genitori.Ad un certo punto qualcuno dice: «Che peccato che Brian non ci sia!»… Ma Brian, è Babbo Natale.Gli adulti lo hanno riconosciuto, i bambini no.

***

 

Da poche settimane soltanto, Brian, Pearl e i loro due figli hanno posato lì i loro pochi bagagli, dopo anni di vagabondaggio e di sofferenza,buttati – come tante altre persone – fuori dalla propria vita a causa delle miseria, della guerra, della follia degli uomini.Tutti evitano Brian, per la sua rabbia. Il suo volto rovinato in seguito ad una lite in prigione,inquieta. Fa paura.

***

Quella sera, finita la festa, esce nella notte per cambiarsi. Stuart, volontario di ATD Quarto Mondo, lo accompagna. Ci racconta:«Gli ho proposto di sfilarsi gli stivali, ancora punzecchiati di cotone bianco, allora Brian mi ha detto: “Aspetta”. Si è seduto. Io ho preso posto al suo fianco, ho visto che piangeva: “Per tutta la mia vita, ho voluto che i bambini mi guardassero come mi hanno guardato oggi”.E poi di nuovo lacrime. Io sono restato là, in silenzio. Alla fine si è calmato e abbiamo raggiunto gli altri».

***

Un momento di grazia che nutre e «rinnova una vita»:essere guardati come un uomo.Essere amati, rispettati quando tutto questo vi è sempre stato rifiutato,quando siete sempre stati solo un esiliato, anche nel vostro stesso paese.Riconoscersi come appartenenti ad una stessa umanità, un dono che fa sì che la festa sia per tutti.

***

Cari amici,

Ci auguriamo che questo nuovo anno ci doni l’energia per sostenere questa ricerca di dignità e di considerazione,affinché ognuno si senta il diritto di abitare la terra.Voi contribuite, nei luoghi in cui siete,a modo vostro, a questa ricerca di fraternità.Vi ringraziamo calorosamente per il vostro sostegno economico e per la vostra fiducia così preziosa.

Per il Movimento ATD Quarto Mondo,

Claudio Calvaruso e Jean Tonglet

 

Per poter sviluppare la nostra azione, creare delle biblioteche di strada, rinforzare l’Università Popolare del Quarto Mondo, rendere possibile l’impegno di giovani italiani nel volontariato del Movimento offrendo  loro la possibilità di fare uno  stage di 6 a 12 mesi per scoprire il Movimento e il suo modo di agire, per sostenere il nostro segretariato di Roma, abbiamo bisogno urgentemente del vostro sostegno umano ma anche finanziario.

Tutti i vostri contributi sono benvenuti! Per fare una donazione a ATD Quarto Mondo, cliccate qui:



.

Per chi volesse contribuire tramite bonifico bancario, le coordinate del conto bancario sono:
Banca: PROSSIMA S.P.A.
Intestazione: ATD QUARTO MONDO
IBAN: IT 08 V033 5901 6001 0000 0019 867